Vai all'indice

 

 

Cronologia

22 marzo 1907: nasce Lucia Dos Santos.
11 giugno 1908: nasce Francesco Marto.
11 marzo 1910: nasce Giacinta Marto.
5 ottobre 1910: proclamazione della Repubblica dopo il colpo di stato che ha deposto la monarchia.
20 aprile 1911: promulgazione della legge sulla separazione fra Stato e Chiesa.
1913: prima comunione di Lucia, il giorno della festa del Cuore di Gesù.
1914: Lucia comincia a pascolare il gregge; prime incerte visioni in presenza di alcune compagne.
Marzo 1916: il Portogallo entra in guerra a fianco della Triplice Intesa.
Estate 1916: apparizioni dell'Angelo ai tre pastorelli.
13 maggio 1917: prima apparizione della Madonna a Cova da Iria. Eugenio Pacelli viene consacrato Vescovo.
13 giugno 1917: seconda apparizione a Cova da Iria.
13 luglio 1917: terza apparizione a Cova da Iria.
13 agosto 1917: i veggenti vengono condotti in casa del sindaco e poi trattenuti in stato di arresto.
19 agosto 1917: quarta apparizione a Valinhos.
13 settembre 1917: quinta apparizione a Cova da Iria.
22 luglio 1917: profanazione alla Cova da Iria, ad opera degli anticlericali.
13 ottobre 1917: sesta apparizione della Madonna a Cova da Iria. Nella guerra, è appena cominciata l'offensiva britannica ad Ypres. Una settimana dopo comincia la massiccia offensiva austrogermanica che porta a Caporetto. In Russia sta per scoppiare la rivoluzione.
14 ottobre 1917: vittoria della destra nelle elezioni politiche e salita al potere di Sidonio Pais.
25 ottobre 1917: processione blasfema e sacrilega a Santarem; prima cappellina a Fatima.
3 novembre 1917: Monsignor Lima Vidal, Vicario generale di Lisbona, dà inizio alla prima inchiesta provvisoria sulle apparizioni, il cui rapporto viene consegnato il 28 aprile 1919.
5 dicembre 1917: colpo di stato di Sidonio Pais, che abolisce le leggi anticlericali.
Novembre 1918: fine della guerra mondiale.
Fine del 1918: Francesco e Giacinta vengono colpiti da polmonite influenzale.
4 aprile 1919: muore Francesco; viene seppellito a Fatima.
28 aprile 1919: inizio della costruzione della Cappellina delle Apparizioni.
31 luglio 1919: muore il padre di Lucia.
20 febbraio 1920: muore Giacinta. Viene seppellita a Vila Nova di Ourém.
13 maggio 1920: intronizzazione della statua della Madonna di Fatima.
17 giugno 1921: Lucia entra nel Collegio delle Suore Dorotee di Vilar.
Settembre 1921: il Vescovo di Leiria compra i terreni su cui verrà costruito il santuario.
Ottobre 1921: rinvenimento della sorgente al fondo della Cova da Iria.
13 ottobre 1921: prima celebrazione della S. Messa, all'aperto, sul luogo delle apparizioni.
6 marzo 1922: gli anticlericali distruggono con la dinamite la cappella commemorativa.
3 maggio 1922: il Vescovo di Leiria istituisce una commissione ufficiale di inchiesta.
13 maggio 1922: grande processione riparatrice.
13 maggio 1923: il governo invia a Fatima la guardia repubblicana per impedire un pellegrinaggio.
26 agosto 1923: Lucia viene ammessa tra le Figlie di Maria nell'Asilo di Vilar. Ha una nuova apparizione della Madonna.
13 maggio 1924: prima Messa nella cappella.
8 luglio 1924: Lucia viene interrogata per il processo canonico.
13 ottobre 1924: il governo proibisce un pellegrinaggio; viene posta la prima pietra dell'ospedale.
24 agosto 1925: Lucia riceve la Cresima a Quinta da Formigueira.
24 ottobre 1925: Lucia viene trasferita a Tuy, in Spagna, come postulante nel Convento della Congregazione di Santa Dorotea.
26 ottobre 1925: Lucia parte per Pontevedra.
10 dicembre 1925: apparizione della Madonna con richiesta della pratica dei cinque sabati.
15 febbraio 1926: apparizione di Gesù Bambino a Pontevedra.
18 maggio 1926: colpo di stato dei militari che instaurano un regime dittatoriale.
20 giugno 1926: Lucia viene ammessa al noviziato presso la Congregazione di Santa Dorotea a Tuy.
2 ottobre 1926: Lucia veste l'abito di novizia.
1927: si costruisce la cappella delle confessioni.
8 giugno 1927: inaugurazione a Fatima del cammino della Croce; il Vescovo di Leiria presiede per la prima volta una manifestazione ufficiale a Cova da Iria.
17 dicembre 1927: apparizione della Madonna a Tuy.
15 gennaio 1928: erezione canonica della Pia Unione della Madonna del Rosario di Fatima.
27 aprile 1928: Salazar viene nominato ministro delle finanze.
13 maggio 1928: l'Arcivescovo di Evora ed il Vescovo di Leiria benedicono e posano la prima pietra della basilica, alla presenza della moglie e della figlia di Salazar.
3 ottobre 1928: Lucia pronuncia i voti semplici come sorella conversa.
1929: inizia il processo canonico.
12 maggio 1929: Salazar inaugura a Fatima il nuovo ospedale ed è presente a Cova da Iria con le più alte cariche dello Stato.
13 giugno 1929: Lucia ha una appparizione a Tuy, in cui le viene richiesta la consacrazione della Russia.
14 aprile 1930: chiusura dei lavori della Commissione per il processo canonico.
13 ottobre 1930: con l'avallo di Roma, mons. Josè Alves Correia da Silva proclama il carattere soprannaturale delle apparizioni.
13 maggio 1931: grande pellegrinaggio nazionale a Fatima, di oltre 200.000 portoghesi e Consacrazione della Nazione al Cuore Immacolato di Maria.
5 Luglio 1932: Salazar viene nominato Presidente del Consiglio.
Marzo 1933: Salazar fa varare una nuova costituzione clerico-dittatoriale, antiparlamentare, ispirata al corporativismo fascista.
1934: nasce ufficialmente l'Azione Cattolica portoghese, presto affiancata dalla 'Pia Unione dei Crociati di Fatima'.
3 ottobre 1934: Lucia professa i voti perpetui a Pontevedra, prendendo il nome di Suor Maria dell'Addolorata.
12 settembre 1935: esumazione del corpo di Giacinta e sua traslazione al cimitero di Fatima dove è stato costruito un nuovo sepolcro per entrambi i veggenti defunti
Fine del 1935: Lucia scrive la Prima Memoria, sulla vita di Giacinta.
Febbraio 1936: il fronte popolare vince le elezioni in Spagna.
13 maggio 1936: l'episcopato portoghese riunito a Cova da Iria fa voto di promuovere un grande pellegrinaggio l'anno seguente, se il paese verrà preservato dalla diffusione del Comunismo.
17 luglio 1936: il generale Franco inizia la rivolta che porterà alla guerra civile spagnola.
1937: Lucia torna a Tuy.
Marzo 1937: monsignor Correira da Silva invia una lettera a Pio XI, chiedendogli di approvare la devozione riparatrice dei primi sabati del mese e di consacrare la Russia ai santissimi Cuori di Gesù e Maria.
Novembre 1937: Lucia scrive la Seconda Memoria, sulle apparizioni dell'Angelo e sulla devozione al Cuore Immacolato di Maria.
24-25 gennaio 1938: straordinaria aurora boreale su gran parte dell'Europa.
13 maggio 1938: l'episcopato portoghese è di nuovo riunito a Fatima per ringraziare la Madonna e rinnovare la Consacrazione del Portogallo.
10 febbraio 1939: muore Pio XI.
28 marzo 1939: le truppe del generale Franco entrano in Madrid.
1 aprile 1939: il generale Franco dichiara ufficialmente la fine della guerra civile.
2 dicembre 1940: Lucia scrive a Pio XII, chiedendo la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria.
Agosto 1941: Lucia scrive la Terza Memoria sulla visione dell'inferno ed il Cuore Immacolato di Maria.
Dicembre 1941: Lucia scrive la Quarta Memoria sulla vita di Francesco e con la descrizione particolareggiata delle apparizioni dell'Angelo e della Madonna.
9-12 aprile 1942: Congresso della Gioventù Cattolica Femminile Portoghese a Lisbona, dove si inaugura una chiesa dedicata alla Madonna di Fatima
1942: viene divulgato il contenuto delle ultime due Memorie. 
13 ottobre 1942: offerta della corona donata alla Madonna di Fatima dalle donne portoghesi.
31 ottobre 1942: chiusura dell'anno giubilare; Pio XII, con un radiomessaggio in lingua Portoghese, consacra il mondo al Cuore Immacolato di Maria.
8 dicembre 1942: Pio XII ripete la consacrazione nella Basilica di San Pietro in Vaticano.
13 maggio 1946: il legato pontificio cardinale Aloisi-Masella compie a Fatima l'incoronazione canonica della statua della Vergine, "Regina Mundi", di fronte a 300.000 persone. La corona viene offerta dalle donne portoghesi in segno di ringraziamento per avere preservato il Portogallo dalla seconda guerra mondiale.
22 novembre-24 dicembre 1946: pellegrinaggio della statua attraverso il Portogallo.
8 dicembre 1946: a Lisbona, consacrazione del Portogallo al Cuore Immacolato di Maria
13 maggio 1947: benedizione della statua in partenza per il pellegrinaggio mondiale.
25 marzo 1948: Lucia lascia il convento di Tuy ed entra nel Carmelo di San Giuseppe, a Coimbra, con il nome di Suor Maria del Cuore Immacolato ('Irma Maria Lucia de Jesus e do Coraçao Imaculado').
13 maggio 1948: Lucia veste l'abito di Santa Teresa.
23-31 maggio 1948: Congresso mariano di Madrid.
31 maggio 1949: Lucia fa professione di voti come carmelitana scalza.
1 maggio 1951: il corpo di Giacinta viene trasferito nel Santuario di Fatima. 
7-10 ottobre 1951: a Lisbona, Congresso mondiale su 'Il messaggio di Fatima e la pace'
13 ottobre 1951: il cardinale Tedeschini, Legato Pontificio, chiude l'Anno Santo con una celebrazione speciale a Fatima e rivela come Pio XII fosse stato testimone di prodigi solari nel 1950.
13 marzo 1952: il corpo di Francesco viene trasferito nel Santuario di Fatima.
30 aprile 1952: inizio a Leiria del processo di beatificazione di Francesco e Giacinta.
1 maggio 1956: monsignor Roncalli celebra a Fatima il 25° Anniversario della Consacrazione del Portogallo al Cuore Immacolato di Maria.
12-13 ottobre 1956: inaugurazione a Fatima della casa dell'Armata Blu.
9 ottobre 1958: Pio XII muore a Castelgandolfo.
28 ottobre 1958. Il Cardinale Roncalli viene eletto Papa con il nome di Giovanni XXIII.
25 gennaio 1959: Giovanni XXIII annuncia la Convocazione del Concilio Ecumenico Vaticano II.
11 ottobre 1962: apertura del Concilio.
3 giugno 1963: muore Giovanni XXIII.
21 novembre 1964: Paolo VI nel discorso di chiusura della seconda sessione del Concilio, rinnova la Consacrazione fatta da Pio XII.
13 maggio 1967: Paolo VI, a chiusura della terza sessione del Concilio, va in pellegrinaggio a Fatima, dove celebra in presenza di Suor Lucia. È il primo Papa a fare questo atto a Fatima.
28 giugno 1970: Muore Salazar.
25 aprile 1974: i militari pongono fine al regime guidato da Marcelo Gaetano, succeduto a Salazar, e viene ripristinata la democrazia.
26 agosto 1978: il Cardinale Albino Luciani viene eletto Papa, con il nome di Giovanni Paolo I.
16 ottobre 1978: il cardinale Karol Wojtyla viene eletto Papa, con il nome di Giovanni Paolo II.
1979: il processo di canonizzazione di Francesco e Lucia viene trasferito a Roma.
13 maggio 1981: attentato a Papa Giovanni Paolo II, in Piazza S. Pietro.
7 giugno 1981: Giovanni Paolo II, ancora convalescente in ospedale, legge un 'Atto di affidamento', alla Madonna di Fatima.
12-13 maggio 1982: Giovanni Paolo II è a Fatima dove colloca sul capo della Madonna la pallottola con cui era stato ferito a San Pietro e pronuncia l'atto di affidamento dell'intera famiglia umana al Cuore Immacolato di Maria.
25 marzo 1984: Giovanni Paolo II ripete a Roma l'atto di affidamento del 13 maggio 1982.
15 febbraio 1988: la documentazione finale del processo di beatificazione di Francesco e Giacinta viene consegnata a Giovanni Paolo II e alla Congregazione per la Causa dei Santi.
Febbraio 1989: su richiesta del Rettore del Santuario monsignor Guerra, Lucia scrive una Quinta Memoria (sul padre Antonio e sull'ambiente familiare).
13 maggio 1989: Francesco e Giacinta vengono dichiarati venerabili.
13 maggio 1991: secondo pellegrinaggio di Giovanni Paolo II a Fatima.
Aprile 1999: si conclude il processo di beatificazione di Francesco e Giacinta.
13 ottobre 1999: il Vescovo di Leiria, monsignor Ferreira y Silva, annuncia a Fatima la beatificazione di Francesco e Giacinta, che verrà celebrata nell'anno 2000.
13 maggio 2000: a Fatima, Giovanni Paolo II beatifica Francesco e Giacinta e preannuncia la divulgazione della Terza parte del segreto.
26 giugno 2000: viene reso noto il testo del Terzo Segreto.
13 febbraio 2005: muore Suor Lucia.
13 febbraio 2006: il corpo di Suor Lucia viene tumulato a Fatima.

Vai all'indice