Il sito è in allestimento.
Al momento la ricerca con parole chiave rimanda
anche a pagine non ancora indicizzate


Novità sul sito

 

Caterina da Genova e i suoi biografi
Anteprima


 

Laiko.it

I miei libri

L'ATEO

Tutti i miei contributi alla Rivista ufficiale dell'UAAR (Unione degli Atei ed Agnostici Razionalisti)

CICAP

Contributi al sito ed alla Rivista 
"Scienza & Paranormale"

Contributi vari

sezione in preparazione

Fatima

Le cosiddette 'apparizioni mariane' del 191

Medjugorje

La più grande frode religiosa del Novecento.
Analisi critica delle presunte estasi.

Lourdes

SEZIONE IN ALLESTIMENTO

Caterina da Genova

La vita di Caterina Fieschi Adorno (1447-1510) con un approfondito studio critico sulle sue biografie ed una sinossi delle varie edizioni del "Corpus Catharinianum"

 (Saggio in preparazione)

 


I miei libri

 

F. D'Alpa

Medjugorje - La frode e l’estasi

F. D'Alpa

‘Una infirmità alli medici incognita’
Lo strano caso di Caterina Fieschi Adorno

 

F. D'Alpa

Vite senz'anima

 

 

 

F. D'Alpa

Il 'si' cattolico alla pena di morte

 

 

F. D'Alpa

Miracoli sotto inchiesta

F. D'Alpa

Dov'è finita l'anima cristiana?

   

F. D'Alpa

La chiesa antievoluzionista

 

F. D'Alpa

Fatima critica
Contesti Apologia Veggenti

F. D'Alpa

Fatima senza segreti

 

 

F. D'Alpa

L’inNaturopata

 

F. D'Alpa

L'illusione del naturale

 

F. D'Alpa - C. Caia

Acculturazione e "democrazia digitale"


Contributi ad opere collettanee 

 

 

 

L. Garlaschelli (a cura di)

Lourdes.
I dossier sconosciuti

L. Garlaschelli (a cura di)

In cerca di miracoli
 

 


 

"L’Illuminismo è la sortita dell’uomo da un colpevole stato di minorità. Minorità è l’incapacità di servirsi del proprio intelletto senza la guida di un altro. Questa minorità è colpevole se la sua causa non è un difetto di intelligenza, ma di decisione e di coraggio di servirsi della propria intelligenza senza la guida di un altro. 
'Sapere aude!'. 
Abbi il coraggio di servirti della tua intelligenza! Questo è dunque il motto dell’Illuminismo. Ma per questo Illuminismo non si richiede altro che la libertà e precisamente la più innocua tra tutto ciò che può chiamarsi libertà, ossia di fare pubblicamente uso della propria ragione sotto ogni aspetto. L’uso pubblico della ragione dev’essere sempre libero ed è il solo che può attuare l’Illuminismo tra gli uomini."

Immanuel Kant, Was ist die Aufklärung?, 1784