Pena di morte

Nel corso dei secoli i teologi ed il Magistero hanno legittimato, in tempi diversi (ma spesso nello stesso tempo) due atteggiamenti opposti rispetto alla pena capitale, assolutamente inconciliabili, ma egualmente motivati teologicamente: abitualmente l’approvazione, marginalmente la condanna. Ricostruire la storia della posizione della Chiesa di Roma rispetto alla pena di morte permette (fra le altre cose) di sottolineare come essa riesca ad estrarre dal cilindro delle “Sacre scritture”, in ogni epoca, quanto le necessita per dimostrare ‘razionalmente’ e con la pretesa autorità della “Rivelazione” la tesi al momento più conveniente.

Le recenti esternazioni di papa Bergoglio 'contro' la pena di morte impongono una riflessione sul loro valore dottrinario e sulla loro legittimità rispetto al una secolare  ininterrotta tradizione cattolica, sempre favorevole alla punizione del reo, spinta fino al sacrificio estremo.

 


Contributi personali

Le fonti scritturali

Il primo cristianesimo e la pena di morte

La catechesi

Articolo: La Chiesa cattolica è contro la pena di morte?

Il “Quinto Comandamento” nei corsi di religione

La teologia in favore della pena di morte

Argomenti apologetici moderni a favore della pena di morte

La pena di morte nel Catechismo (1992-1997)

La pubblica autorità

FAQ: Chiesa cattolica e pena di morte: Risposte alle domande più frequenti

Bibliografia- Testi citati in questa sezione del sito